Shakespeare in Love

Shakespeare in Love

Il giovane William (Joseph Fiennes) è alla disperata ricerca della sua verve poetica ormai perduta. La sua musa ispiratrice sarà Viola (Gwyneth Paltrow), giovane aristocratica amante delle opere di Shakespeare.

A Londra, nell’estate del 1593, Will Shakesperare, giovane autore in forte ascesa nel vivace panorama teatrale della capitale, cade improvvisamente preda di un pericoloso blocco creativo. Non riesce più a trovare la fantasia per cominciare a scrivere un’opera di cui ha concepito finora solo il titolo: “Romeo e Ethel, la figlia del pirata”. Impresari e proprietari di teatri lo incalzano, ma lui subisce molto la contemporanea presenza del drammaturgo Christopher Marlowe, considerato il migliore di tutti. La fortuita conoscenza di una misteriosa ragazza gli dà di nuovo slancio e fiducia in se stesso. Scrive il testo che, con qualche suggerimento, viene a mano a mano modificandosi, e, allo stesso tempo, comincia a provarne la messa in scena. La convenzione dell’epoca proibisce alle donne di calcare il palcoscenico. Per il ruolo di Romeo si presenta un giovane, che dopo qualche incertezza, viene accettato. Sotto spoglie maschili, si tratta in realtà di lady Viola, figlia di una nobile famiglia con una grande passione per il teatro. Lady Viola non è altro che la ragazza di cui Will si è innamorato perdutamente. Will corteggia Viola sotto il balcone di casa, e infine sale, e, di nascosto, passano la notte insieme. Sono innamoratissimi, ma lei, per motivi di casata, è destinata a sposare l’insopportabile lord Essex. Mentre le prove vanno avanti, il falso attore viene scoperto e allontanato, il teatro chiuso. La messa in scena riprende in un altro spazio, ma, per la sera della prima, viene improvvisamente a mancare l’attore che interpreta Giulietta. Viola, che è tra il pubblico, scende e ne prende il posto. La commedia viene rappresentata, e il successo è grande. Ma la convenzione è ancora più forte. E nemmeno la regina, che pure ha capito la situazione, vuole spezzarla: Viola sposa Essex e lo segue nelle Americhe. Ma, prima di partire, lascia a Will l’ispirazione per una nuova, affascinante commedia.

La tragedia shkespiraiana di “Romeo e Giuletta” non mi è mai piaciuta, come d’altronde le opere di shakespeare: troppi monologhi, trama inverosimile, noiose scene. In particolare non sopportavo, di questa tragedia, l’infinito numero di morti, che, alla fine della storia, la rendeva inverosimile. Eppure quando ho visto “Shakespeare in Love”, sono rimasto estremamente colpito da questa storia, forse perchè raccontata nell’epoca giusta: sono riuscito a capirne l’intensità drammatica, l’innovazione teatrale, la dolcezza poetica… Il film di John Madden combina quindi comicità, amore e un pizzico di avventura: la Paltrow è decisamente fantastica (anche se un poco troppo veloce ne vestirsi!) e merita l’Oscar e Joseph Fiennes ci regala un nuovo William Shakespeare, molto più umano e vicino a noi. La sceneggiatura è coinvolgente: mai si era raccontato il più grande scrittore britannico e il suo “masterpiece” in questa maniera. Tutto ciò contribuisce a portare sul grande shcermo una pellicola, con colpi di scena, amore, teatro e…poesia. Il titolo “Shakespeare in love” non è altro che una frase per riassumere il contenuto del film: “la poesia” e “l’amore”, come un binomio perfetto, indissolubile, magico, che con l’andare degli anni è andato quasi perduto.

di Seth89

Trailer

Acquista DVD

Cosa ne pensi? Inviaci un commento

Ci teniamo alla privacy, la tua email non sarà MAI pubblicata o condivisa. I campi obbligatori sono indicati con *

*
*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

or